Quando la spazzatura diventa cultura

Cefalù

Cefalù-Parco delle Madonie

Di particolare suggestione,dal punto di vista paesaggistico,il tratto litoraneo tirrenico del complesso madonita che si presenta con coste alte e spiagge strette limitate da rilievi e, in minor misura,con coste basse a pianure alluvionali e spiagge profonde. Su quasi 40.000 ettari di territorio è stato istituito,nel Novembre del 1989,l’omonimo Parco naturale che si estende su una sorta di quadrilatero avente approssimativamente per vertici paesini quali Campofelice di Roccella a Nord-ovest,Finale di Pollina a Nord-Est,Petralia Soprana a sud est e Sclafani Bagni a sud-ovest,per confini il Mar Tirreno a nord,la Valle del Fiume Pollina a est,l’altopiano gessoso-solfifero a sud,la Valle dell’Imera settentrionale ad ovest.Da questa perimetrazione risultano interessati 15 Comuni tra cui Cefalù.
Le foto che ho scattato oggi pomeriggio mostrano un albero di Natale realizzato con bottiglie di plastica”riciclate”
è proprio il caso di dire che la spazzatura in questo caso è diventata cultura!

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...